fbpx
0291677420 info@qmovemilano.it

Nella maggior parte dei casi, le persone che frequentano le palestre sono convinte che il raggiungimento degli obiettivi prefissati è strettamente legato al proprio allenamento e che l’istruttore è in pratica l’unico artefice dei risultati ottenuti!

Ma in realtà sembra non sia proprio così. E’ infatti dimostrato che se ad un qualsiasi protocollo allenante non vengono affiancati altri fattori come ad esempio una più corretta alimentazione, sia per quanto riguarda ciò che mangiamo e beviamo che per quanto riguarda i giusti tempi di allenamento e riposo i risultati stenteranno ad arrivare.

Questo insieme di fattori appena citati si possono tradurre in un unico concetto: il metabolismo.

MA COSA E’ IL METABOLISMO?

Per metabolismo s’intende l’insieme delle trasformazioni chimiche, fisiche e biologiche che vengono compiute nell’organismo per permettere lo svolgimento dei processi vitali che si distingue in due fasi: l’anabolismo ed il catabolismo.

Per anabolismo si intende quella fase costruttiva di assimilazione costituita dalla continua trasformazione del cibo in materia organica o in sostanze che successivamente possono essere bruciate per produrre energia.

La seconda fase, il catabolismo è la combustione di queste sostanze e la loro degradazione chimica ed il loro allontanamento dall’organismo avviene mediante escrezione di urina, sudore e mediante la ventilazione polmonare che porta all’eliminazione dell’anidride carbonica.

La fase anabolica prevale su quella catabolica in età giovanile e si ha l’accrescimento, nella vecchiaia prevale la catabolica mentre in età matura ci dovrebbe essere un equilibrio tra le due fasi.

Un metabolismo normale assicura la costanza delle condizioni fisico-chimiche dei componenti dell’organismo, assicurando quell’equilibrio che prende il nome di omeostasi dato ad esempio dalla costanza della composizione chimica dei liquidi interni e dal mantenimento della temperatura.

Adesso che abbiamo inquadrato a grandi linee il concetto di metabolismo, riusciamo a capire meglio perchè dietro il suo funzionamento ci sia la causa del raggiungimento o meno degli obiettivi prefissati.

IL METABOLISMO E L’ALLENAMENTO IN PALESTRA

Se rapportiamo il metabolismo al nostro allenamento in palestra scopriamo che durante l’allenamento siamo nel pieno della fase catabolica; stiamo infatti degradando sostanze chimiche i cui scarti saranno
espulsi tramite sudore (che non è indice di dimagrimento), urine e attraverso la respirazione anche di anidride carbonica.

Stiamo quindi bruciando energia, stiamo impoverendo il nostro organismo, in pratica stiamo distruggendo e non costruendo.

Quando avremo finito l’allenamento il nostro organismo inizierà la fase di ripristino dei valori e dopo che ci saremo nutriti avverrà la fase anabolica, con la trasformazione del cibo in materia organica e in sostanze utili a ripristinare le scorte energetiche.

Se sarà dato poi l’adeguato riposo prima di un altro allenamento, avremo la tanto ricercata supercompensazione, che altro non è che il miglioramento dei valori precedenti all’allenamento effettuato.

Per tutti questi motivi è importante non esagerare nei carichi e nei tempi dell’allenamento
(l’allenamento ideale è stimato intorno all’ora circa o poco più) ed è ugualmente importante dare il giusto stacco di tempo tra un allenamento e l’altro per dare modo al nostro organismo di “costruire” e migliorarsi. Qusto concetto vale sia per chi cerca una crescita muscolare ma anche per tutti, indistintamente dal sesso, dall’età e dagli obiettivi.

ESTATE IN FORMA CON Q-MOVE!

La parola Fitness significa benessere ed è per questo che presso la Palestra QMove in Milano CityLife potrai trovare istruttori altamente qualificati che sapranno consigliarti al meglio sul tipo di allenamento che si differenzierà in base alle tue esigenze con lo scopo di raggiungere gli obiettivi desiderati.

Vuoi iniziare l’estate in forma? Contattaci subito per avere maggiori informazioni sull’offerta Estate 2o18 che prevede uno sconto del 25% (scade il 31 maggio 2018).